9


L'intervista di Christian, Dicembre 2009
Ciao ragazzi,

che dire finalmente l'ansia è finita..... abbiamo le bustone gialle ed il passaporto vistato!!!!

E' una cosa magnifica questa sensazione, lo so che adesso comincia la fase hard, ma bisogna anche godersi il momento.

Allora comincio con il dire che il nostro caso è stato strano e nello stesso tempo fantastico.

Strano e Fantastico perchè abbiamo fatto tutto in 1 giorno!

Il tutto è cominciato domenica 13 dicembre 2009: arriviamo all'aeroporto Napoli Capodichino alle 10:20, dove ci aspetta uno pseudotaxista fornitoci gentilmente dal B&B Mira Napoli (www.casamiranapoli.it approfitto per dire che il B&B è ottimo, pulito, spesa 85 euro a notte per camera, strategico a 2 passi dal consolato anzi precisamente a 250 metri).

Lo pseudotaxista si chiama Gabriele, è gentilissimo, ci porta al B&B (20 euro dall'aeroporto) ed il giorno dopo al Varelli (10 euro).
Vi consiglio per la sera un ristorante Giapponese (TOKYO restaurant) da Favola a 300 m dal B&B.

Bene, la mattina del 14 siamo al Varelli alle 7:30, c'era gente ma il fatto di avere una bambina nel mio caso ha accelerato i tempi. Operazioni svolte:
consegna dei passaporti;
prelievo del sangue per HIV test (esclusa mia figlia);
controllo del modello 3026 (compilato solo per la parte 1) assieme a un signore cortese che vi chiederà alcune informazioni sul Vs. indirizzo etc.
1 foto per ognuno;
visita medica (peso, altezza, pressione, e nel mio caso richiamo antitetanica), consiglio a tutti di portare la lista vaccini che vi rilascia l'ASL e con loro vedere quali vi mancano da fare, perchè ad esempio al Varelli avevano finito i vaccini di trivalente e chi lo doveva fare è dovuto tornare il giorno dopo;
per finire RX torace, roba da 10 secondi (esclusa mia figlia).

Io ho avuto problemi di epilessia percui ho portato una dichiarazione del mio medico che attesta che sono sotto cura ma che non ho più problemi e un esito di un EEG (elettroencefalogramma), è sempre meglio dire la verità.

Bene finito tutto ci hanno detto di andare al consolato per dare le impronte (prendete l'autobus C18 che dal Varelli vi porta in zona Mergellina dove c'è il consolato).

Qui viene il bello, entriamo ci fanno lasciare il cellulare e macchinetta fotografica e ci danno un numero per poi ritirarli.

Andiamo al secondo piano: stanza gialla con foto di Obama & Co., abbiamo il numero 2, e ci sono circa 30 persone (2 famiglie, una con “7 figli” e una di colore con due bellissimi bimbi), poi molti erano lì per avere sposato una americana, credo solo un altro avesse vinto la lottery.

Ci chiamano subito e ci dicono: “sentite se non vi dispiace avremmo pensato in accordo con il console di sbrigare tutto oggi, voi che ne dite?”.
Ovviamente ho risposto nessun problema.
Ci hanno chiesto (copia e originale “importante”):
diploma di mia moglie (vincitrice della lottery);
2 foto per ognuno;
certificato di nascita mio, mia moglie, mia figlia;
certificato di matrimonio;
Certificato generale del casellario giudiziale;
Certificato servizio di leva (gliel'ho ricordato io perchè la signorina si era dimenticata di chiedermelo, così mi ha detto: “caspita lei è proprio preparato”).
Ovviamente dopo mesi che leggevo questo forum non potevo sgarrare, e qui ringrazio tutti voi.

Bene erano le 13:00 e tutto era a posto, così ci hanno detto di tornare alle 14 per l'intervista con il console.

Dopo una speedy pizza torniamo ed il console ci riceve, era un uomo che parlava solo inglese, ma no problem ci eravamo allenati con altre coppie straniere che erano lì e poi lo usiamo per lavoro.

Fa un po' di timbri, e ci dice che tutto era ok e che alle 17 del giorno dopo sarebbe stato tutto pronto alla MAIL BOXES ETC., una agenzia che è a 5 minuti a piedi da consolato, precisamente in Via Andrea d'Isernia, 41-43 Tel . 081-7612955.

Bene arrivati lì confrontano le nostre belle faccine con i passaporti e ci consegnano le tre bustone gialle e i passaporti vistati.

Azz che dire, è un'emozione che fa fatica a passare. Lì c'erano tutti gli altri eccetto la famiglia con 7 figli (che premetto erano 5 anni che provavano non so con che tipo di visto), e un ragazzo che doveva fare la trivalente percui sarebbe andato il giorno seguente.

Siamo contentissimi!!!

Ora ci prepariamo bene e a maggio partiremo per Claremont California (30 km da Los Angeles) e ci aspetta una vita nuova tutta da scoprire, soffrire ma anche gioire.

Tempistiche:
6 giugno 2009 avviso da USAFIS della vincita,
14 luglio 2009 prima busta,
30 luglio circa spedisco i forms,
fine ottobre arriva seconda busta
15 Dicembre appuntamento Consolato

Ciao ragazzi buona fortuna a tutti e God Bless USA.

Christian, Sandra, Maddalena